Secondo Le Journal de Quebec report H2V Énergies, un Quebec azienda con sede di lavoro a $ 1,3 miliardi fabbrica di progetto in Bécancour Porto e Parco Industriale.

“Normand Goyette , un uomo d’affari locale, ha intensificato i suoi sforzi affinché il progetto possa vedere la luce entro il 2022. A giugno 2018, ha firmato una promessa di acquisto per un terreno di poco più di un milione di piedi quadrati situato a 6005 Raoul-Duchesne Boulevard. L’impianto avrà una superficie di 133.500 piedi quadrati.”

L’impianto produrrà idrogeno verde che verrà utilizzato dall’industria dei trasporti.

“Si tratta di un progetto la cui missione sarà quella di trattare, decarbonizzare e utilizzare la biomassa per trasformarla in idrogeno verde, puro e tracciabile. Dalla biomassa, l’idrogeno può essere prodotto a un costo di mercato inferiore”, afferma Goyette. “Genereremo anche crediti di carbonio che saranno una fonte di reddito”, continua.

” Siamo molto avanzati negli aspetti tecnici e progettuali dell’edificio. Vogliamo produrre almeno 50.000 tonnellate di idrogeno verde all’anno. Diventeremmo il più grande produttore al mondo in termini di volume”, continua.

Secondo il rapporto sulla rivista, “Il signor Goyette afferma che il settore dei trasporti sarà un attore importante nel mercato dell’idrogeno nei prossimi anni. Egli stima che vedremo sempre più case automobilistiche, come Toyota con la sua Mirai, utilizzare questa energia. Treni, navi, autobus e camion saranno anche settori di crescita.”

“C’è anche il carrello dell’idrogeno”, dice, annuendo al progetto multimiliardario nella capitale. “La soluzione di locomotiva di rifornimento H2V consentirà all’industria ferroviaria di attraversare il Canada senza dover fare rifornimento; in particolare, senza produrre emissioni di CO 2 e ad un costo inferiore rispetto al diesel “, conclude colui che lavora in questo sito da 2016.

Creazione di 328 posti di lavoro

La nuova istituzione dovrebbe infine creare 328 posti di lavoro permanenti. Se tutto va secondo i piani della direzione, H2V Énergies vorrebbe iniziare a lavorare per il suo impianto nella primavera di 2020.

Categorie: Articles

0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.