Possesso Esclusivo Della Casa ConiugaleDomanda:

Quello che potrebbe essere considerato al momento di decidere chi arriva a rimanere in casa durante il procedimento di divorzio, altrimenti noto come temporaneo possesso esclusivo della residenza coniugale?

È mia comprensione che uno dei coniugi non può forzare l’altro coniuge dalla residenza a meno che non si possa dimostrare che l’occupazione da parte di uno comprometterebbe il benessere fisico o mentale dell’altro coniuge o dei figli.

È vero?

Risposta:

Non sono in grado di darti consigli legali sul divorzio. Posso dare aiuto divorzio generale per gli uomini, anche se, la mia conoscenza si basa sulle leggi di divorzio Pennsylvania dove sono autorizzato a praticare.

Al coniuge può essere concesso il possesso esclusivo della residenza coniugale per una moltitudine di motivi.

Generalmente, il tribunale prenderà in considerazione come le parti del divorzio coesistono nella residenza coniugale insieme. Se la situazione nella casa è volatile e sta causando danni irreparabili alle parti e / o ai bambini (se ci sono bambini residenti nella residenza), il tribunale prenderà in considerazione questo.

I giudici prenderanno anche in considerazione quando si tratta di una petizione per il possesso esclusivo se la residenza coniugale è un bene pre-marziale separato del coniuge, se il coniuge che viene chiesto di lasciare la residenza ha la capacità finanziaria di vivere da qualche altra parte, se il coniuge che viene chiesto di lasciare la residenza ha un’alternativa ragionevole

Leggi Articoli correlati:

Casa coniugale e divorzio

La soglia principale però per i tribunali nel determinare la validità di una richiesta di possesso esclusivo è quello di determinare se la vita domestica è diventata ostile, intollerabile e/o potenzialmente pericoloso per gli abitanti alla residenza.

Se una situazione è diventata sempre più ostile e/o violenta, è probabile che a uno dei coniugi venga concesso il possesso esclusivo. Tuttavia, come ho già detto, il coniuge viene chiesto di lasciare la residenza deve essere in grado di trovare e sostenere finanziariamente modalità di vita alternative.

Se questo non è possibile, a volte il giudice in realtà il progetto di un ordine che consente a un solo coniuge, di restare in una sezione della casa (cioè, secondo piano) e l’altro coniuge a rimanere in un’altra sezione della casa (cioè, il seminterrato, se è possibile vivere in) con un programma di che può essere nelle aree comuni (cucina, soggiorno, etc.) della residenza in un dato momento.

Questo approccio non è generalmente preso in quanto può diventare molto complicato con l’applicazione, ma è un’opzione.

Ricorda, non sono in grado di fornirti qualcosa di più che consigli di divorzio per gli uomini, quindi per favore consulta gli avvocati divorzisti per gli uomini nella tua giurisdizione.

Per organizzare una prima consultazione per discutere i diritti di divorzio per gli uomini con un Cordell & Cordell avvocato, tra cui Philadelphia divorzio avvocato Caroline J. Thompson, contattare Cordell & Cordell.

Icona di fine contenuto

Categorie: Articles

0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.