Conoscenze Relative

Progettazione di un Interno/Esterno con Sistema di segnalazione degli illeciti (In Risposta al Whistleblower Protection Act)

Secondo il Rapporto di Indagine su Lavoratori in Merito ai Whistleblower Protection Act” condotto in Giappone dal Consumatore Affari Agenzia, nel 2009, il 41,7% ha risposto di “In linea di principio, Non voglio fare un report” o “non voglio fare un report” se scoprono una violazione di legge, etc. all’interno della propria azienda. I primi due motivi erano, da “Paura di ritorsioni, come ottenere scaricata dalla società” e “Paura di molestie sul lavoro”.

Inoltre, tra i lavoratori che hanno risposto “voglio fare un report di un’amministrazione o da un qualsiasi altro ente esterno (media) prima di tutto”, i due motivi che non vi faranno un report per propria azienda sono la Paura del castigo, come sempre scaricata da parte della società” e “Attesa che non saranno trattati sufficientemente (o dall’esperienza di un rapporto non viene gestita in modo sufficiente nel passato)”

per alleviare queste preoccupazioni e design funzionale interna/esterna sistema di segnalazione degli illeciti, i seguenti elementi devono essere considerato e chiaramente comunicato agli utenti del sistema.

– Dove configurare il sistema: internamente (ad es., Ufficio Promozione Controllo Interno), Esternamente, Combinato

-Utenti previsti: Dipendenti a tempo indeterminato, dipendenti a contratto, lavoratori part-time, partner commerciali

– Se accettare segnalazioni anonime

– Canali di segnalazione: Telefono, e-mail, moduli web, ecc.

– Orario di ricevimento: solo durante l’orario di lavoro, 24 ore al giorno, ecc.

– Personale (Hotline): Dipendenti interni del Reparto Compliance., consulenti esterni, avvocati, ecc.

– Personale (Indagine): Dipendenti interni del Reparto Compliance., consulenti esterni, ecc.

Categorie: Articles

0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.