Custody3

Porre fine a un matrimonio durante la gravidanza può essere difficile per molte ragioni. Ci possono essere domande di paternità e preoccupazioni sulla presunzione automatica della legge che il marito è il padre di un bambino nato mentre la madre è sposata. Ci possono anche essere preoccupazioni su quali diritti un padre deve essere presente alla nascita del bambino. Quest’ultima preoccupazione può causare ulteriore stress a una madre che si trova in una situazione di forte conflitto con il padre e non può immaginare di averlo presente durante il parto.

Ci sono un sacco di leggi e casi che si occupano dei diritti di un padre una volta che un bambino è nato, ma c’è molto meno guida quando si tratta di stabilire quale diritto un padre deve essere presente per la nascita di un bambino. Un tribunale che ha affrontato la questione nel New Jersey ha rilevato che il padre non aveva il diritto costituzionale di essere presente alla nascita. La corte in quel caso si basava sulla giurisprudenza della Corte Suprema degli Stati Uniti.

Il ragionamento dietro non concedere a un padre un diritto automatico di essere presente durante la nascita è fondamentalmente che il parto è in realtà una procedura medica per la madre. Mentre la madre porta il bambino nel suo corpo, ha necessariamente più diritti quando si tratta di ciò che accade al bambino e delle condizioni in cui il bambino viene consegnato. Ad esempio, un padre non può legalmente impedire a una madre di assicurare un aborto se decide di farlo.

Poiché la nascita del bambino può anche venire con complicazioni, costringendo una madre ad accettare un padre in sala parto può causare stress indesiderato alla madre e complicare la consegna. La madre non dovrebbe quindi essere costretta a compromettere la propria sicurezza e la propria privacy per consentire al padre di essere presente durante la nascita del bambino.

Una volta che il bambino è nato, il padre del bambino ha diritti, compresi i diritti di essere nominato sul certificato di nascita e di prendere decisioni di co-genitorialità. La madre e il padre possono raggiungere un accordo su come co-genitore, o uno di loro può chiedere a un tribunale di intervenire e stabilire un accordo di custodia ufficiale.

Se la madre sostiene che un uomo che afferma di essere il padre non è in realtà il padre, l’uomo può chiedere un ordine di paternità da un tribunale prove convincenti per determinare il suo rapporto con il bambino. Una volta che la paternità è stata stabilita, il padre può ottenere i diritti di custodia, nonché l’obbligo di fornire per il bambino finanziariamente attraverso il pagamento del mantenimento dei figli, se il tribunale lo ritiene opportuno. Al padre può anche essere richiesto di pagare le spese mediche relative alla nascita del bambino.

Contatta un avvocato esperto di diritto di famiglia

Se sei incinta e stai attraversando un divorzio, devi contattare un avvocato esperto di divorzio e custodia dei figli per saperne di più sui problemi di custodia e supporto dei figli, nonché su quali diritti può avere il padre del bambino. Contattaci a Barbara Flum Stein & Associates in Media, Pennsylvania, che serve Delaware County in tutte le questioni di diritto di famiglia per pianificare una consultazione.

Categorie: Articles

0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.