Sapevi che l’intuizione estroversa è stata altamente fraintesa nelle teorie moderne? E lo sapevate che ci sono più funzioni di quanto gli otto Carl Jung inizialmente ipotizzato di esistere? Permettici di trasformare la tua idea sull’intuizione estroversa e permettici di mostrarti che INFP e INTP sono più intuitivi di quanto pensassimo in precedenza.

L’intuizione è un processo deduttivo che funziona meglio quando si riempiono gli spazi vuoti, si trovano oggetti nascosti, si vedono possibili associazioni, si riempiono spazi vuoti, si esplorano aree oscure o sconosciute o si cerca di fare valutazioni di informazioni astratte o complesse. È altamente logico nella sua natura e dipende dal riconoscimento dei pattern, dalla sintesi e dalla speculazione. Jung ha distinto un tipo intuitivo estroverso da un tipo intuitivo introverso, e sembra a prima vista che l’intuizione estroversa ha una priorità oggettiva, con la sua base nel mondo reale:

Definizione junghiana:

Poiché l’intuizione estroversa è orientata dall’oggetto, una dipendenza decisa dalle situazioni esterne è distinguibile, ma ha un carattere completamente diverso dalla dipendenza del tipo sensazionale. L’intuitivo non si trova mai tra i valori della realtà generalmente riconosciuti, ma è sempre presente dove esistono possibilità. Ha un naso acuto per le cose sul nascere incinta di future promesse. Non può mai esistere in condizioni stabili e consolidate di valore generalmente riconosciuto anche se limitato: poiché il suo occhio è costantemente in cerca di nuove possibilità, le condizioni stabili hanno un’aria di soffocamento imminente.

Tuttavia, tutti guardiamo l’intuizione estroversa da diverse angolazioni e tendiamo a leggere cose diverse nel concetto. Il modo in cui la moderna comunità tipologica interpreta il concetto di Jung è molto diverso da come lo ha visto – in realtà sembra che la comunità MBTI abbia seriamente distorto le opere di Carl Jung sull’intuizione estroversa. Ad esempio, processi cognitiviprocessi.com enfatizza l’intuizione estroversa come qualcosa legato al brainstorming, all’associazione e alla giocoleria:

Definizione moderna:

L’intuizione estroversa implica notare significati nascosti e interpretarli, spesso intrattenendo una ricchezza di possibili interpretazioni da una sola idea o interpretando ciò che il comportamento di qualcuno significa veramente.

Implica anche vedere le cose “come se”, con varie possibili rappresentazioni della realtà.

Cognitiveprocesses.com

Cosa è successo qui e come influisce sul modo in cui l’intuizione è compresa? Permettetemi di rispondere in questo articolo che vi mostrerà che INTP e INFP sono molto più intuitivo di quanto si è pensato in precedenza.

The Intuitive Perceiver

Nell’MBTI, i tipi intuitive perceiving (NP) sono quelli con intuizione estroversa (generalmente etichettata Ne). Chiunque abbia una N e una P nel loro codice a quattro lettere ha estrapolato l’intuizione come funzione dominante (ENTP e ENFP) o funzione ausiliaria (INTP e INFP). (Quelli con una S e una J hanno l’intuizione estroversa come terza funzione (ESTJ e ESFJ) o quarta funzione (ISTJ e ISFJs).)

La preferenza per la percezione intuitiva (NP) è ciò che crea una relazione significativa o abbastanza significativa con questa forma di intuizione. (Se non hai nessuna di queste lettere, la maggior parte sosterrebbe che la tua intuizione estroversa non dovrebbe essere così forte, anche se alcuni sostengono che le lettere non hanno nulla a che fare con le funzioni, e altri sostengono che lo sviluppo può cambiare questo.) Tuttavia, questo sistema crea una gerarchia tra quelli con Ne come funzione dominante (ENxP) e quelli che si dice che lo abbiano come funzione ausiliaria (INxP), subordinati al sentimento (Fi) o al pensiero (Ti) come loro funzione dominante.

Tutti gli INFP e gli INTP hanno quindi un’intuizione estroversa (Ne) più debole rispetto agli ENFP e agli ENTP?

Percettori intuitivi introversi

Neojungian Academy ha scoperto che INFP e INTP hanno altrettanto forte una funzione di percezione intuitiva (che ci riferiamo a come NP), e una forza simile nel trovare connessioni e associazioni tra le informazioni. Ma la loro intuizione è meno visibile e più ritirata, poiché la loro tendenza introversa dà loro un segnale per essere più cauti nel loro processo di pensiero.

Spesso, un INFP o INTP ha una forma teorica creativa di intuizione (IN). Ciò significa che sono più filosofici nella loro natura, rispetto alla ENFP o ENTP, e che sono meno propensi a testare le loro idee e deduzioni nel mondo immediato che li circonda. La loro intuizione è fondamentalmente più cauto nella sua natura, simile a INFJ e INTJ.

Questo è ciò che spesso causa INTP e INFP a relazionarsi meno con l’intuizione estroversa. Tuttavia, poiché hanno una capacità simile per la giocoleria di più possibili associazioni e deduzioni all’ENFP e all’ENTP, la loro intuizione è metà e metà. Teoricamente, il modo in cui tutti noi tendiamo a pensarci, INFP e INTP hanno un’intuizione estroversa mezza cotta. Lo usano in misura moderatamente elevata, ma non è il loro processo dominante, e non è così utilizzato come è da ENFPS e ENTP.

Ci deve essere una vera discussione su INTP e INFP e le loro forme uniche di intuizione. INFP e INTP meritano il riconoscimento per la loro forma unica e grande di intuizione. E dobbiamo parlare di quanto sia confuso descrivere l’Intuizione estroversa come un processo estroverso. In realtà, stiamo erroneamente etichettando qualcosa che sta Percependo nella sua natura come estroverso.

Non sto dicendo che la definizione di Myers Briggs di intuizione estroversa (la capacità di destreggiarsi tra diverse opzioni e di pensare a alternative) non sia significativa, solo che è diversa. L’intuizione estroversa moderna è meno estroversa nella sua natura e più percepibile nella sua natura. Percepire è la funzione che guida le opzioni di brainstorming, estroversione è il processo che raccoglie e rende le informazioni oggettive.

Un’intuizione estroversa consiste nel rendere reali le idee e nel testare le conclusioni nel mondo reale. Un’intuizione percettiva riguarda la giocoleria di idee e possibilità diverse. E ha senso che INFP e INTP si riferiscono fortemente ad avere il secondo. Non hanno un’intuizione estroversa (EN), hanno un’intuizione percepente (NP)

INTP e INFP vs INFJ e INTJ

La somiglianza primaria tra i quattro tipi INxx è la loro tendenza verso la teoria, la filosofia, lo scenario e l’immaginazione. È una forma di intuizione fondamentalmente più cauta e lenta. Ma le somiglianze tra NPs e NJ si fermano qui.

INFP e INTP prendono il comando in gara quando si tratta di giocoleria più possibili deduzioni. D’altra parte, INTJ e INFJ generalmente riconoscono solo una soluzione: La soluzione. Dove i tipi di giudizio intuitivi restringono le opzioni e cercano la spiegazione più probabile, INFP e INTP possono essere più aperti alle idee meno probabili che hanno ancora un potenziale.

INFJ e INTJ hanno una natura fondamentalmente più scettica di INTP e INFP, meno aperti a nuove prospettive. Gli INTJ e INFJ hanno una natura più speculativa. Guardano le tendenze e valutano la probabilità di successo. Essi strategize quale opportunità è il più possibile. E inizialmente discutono di nuove opportunità, dove INFP e INTP li intrattengono volentieri.

Un INFP o INTP intrattiene volentieri una nuova possibilità e ama giocoleria diversi scenari ipotetici. Questo può aiutarli ad essere più aperti a nuove idee inizialmente. INFJ e INTJ sono più propensi a chiamare stronzate quando lo vedono. Ma perderanno anche opportunità interessanti perché potrebbero essere stati troppo chiusi. Vedrete INTP e INFP discutere di nuove possibilità all’infinito, e INFJ e INTJ dicendo “Andiamo al punto già”.

Definizione neojungiana

Distinguiamo l’estroversione intuitiva (ENxx) dalla Percezione intuitiva (xNxP).

L’estroversione intuitiva (EN) è la capacità di eseguire rapidamente la scansione e fare deduzioni sulle cose nel proprio ambiente. Sta facendo astrazioni sulle cose intorno a te. Sta riempiendo gli spazi vuoti e individuando tendenze e modelli nel mondo esterno.

Intuitive Perceiving (NP) è la capacità di destreggiarsi tra diverse possibilità e modelli. È vedere diverse risposte alternative o modi per riempire una scatola. Si tratta di vedere diverse tendenze possibili ed esplorare scenari e idee alternative. Riesci a vedere come le idee sono collegate e si legano l’una all’altra e come un’idea ne fa emergere un’altra?

“Ma ci sono solo otto funzioni cognitive”

Cosa significherebbe credere che la mente umana possa essere divisa in otto regioni stabilite? Più ho studiato in neuroscienze, più ho imparato a conoscere la flessibilità, la diversità e la complessità della mente umana.

Per poi aggrapparsi a una teoria del 1920 senza svilupparla per adattarsi alla ricerca moderna? Pensare che le otto funzioni di Carl Jung “sono” e che non c’è niente di più, niente di più profondo? Jung ha solo sfiorato il tema dell’organizzazione di milioni di neuroni e cellule cerebrali. E Jung ha ammesso liberamente che un numero maggiore di funzioni potrebbe essere teorizzato (Tipi psicologici, p. 477). C’è molto di più per coloro che sono abbastanza curiosi di continuare a cercare.

14 Azioni

Categorie: Articles

0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.