Stavi vivendo grande paura di perdere alla vista di Glastonbury di quest’anno? Desiderando che tu fossi in mezzo alla folla sudata che ondeggiava al famigerato fiend lip-sync Ed Sheeran? Determinato ad andare l’anno prossimo? Sfortunatamente, a meno che tu non fossi ansioso di presentarti in un campo vuoto, l’unica musica in offerta è il muggito leggero e lontano di una mandria di mucche, allora dovrai aspettare fino al 2019. Glastonbury si sta prendendo un anno di pausa.

Il festival si oscura ogni pochi anni per un “anno a riposo”, che consente al terreno di riprendersi dall’eccessivo calpestio delle migliaia di festivalieri che ogni anno partecipano. L’ultimo anno di maggese è stato nel 2012, e mentre non stiamo dicendo che lo spettacolo abbagliante e barnstorming del set da headliner di Beyoncé nel 2011 è stato responsabile per la terra che letteralmente tremava nei suoi stivali e richiedeva una sdraiata di un anno, probabilmente non ha aiutato.

Il duro lavoro di risanamento che inizia questa mattina a worthy Farm
Il duro lavoro di risanamento che inizia questa mattina a worthy Farm credit: Paolo Grover per il Telegraph

Glastonbury fondatore Michael Eavis, inizialmente, aveva detto che sperava di spostare il festival nelle vicinanze di Longleat il prossimo anno, ma tali piani, successivamente, sono caduto. Ha detto ieri al Guardian che stava già rimpiangendo l’anno incolto dopo il successo del festival della scorsa settimana, e ha affermato che avrebbe messo un festival 2018 sul tavolo se una band misteriosa avesse deciso di riunirsi.

” C’è una band che voglio riformare. Se si riformano, cambierò idea”, ha detto, prima di aggiungere: “Non è una direzione.”

Michael Eavis celebra l'arrivo del leader laburista Jeremy Corbyn il Sabato
Michael Eavis celebra l’arrivo del leader laburista Jeremy Corbyn il Sabato di credito: Matt Cardy / Getty Images

È possibile registrarsi ora per i biglietti per il festival 2019, tuttavia. Mentre la registrazione non significa biglietti sono garantiti, è necessario registrarsi al fine di accedere a un codice univoco necessario per quando i biglietti alla fine andare in vendita.

Gli organizzatori del Festival sono stati particolarmente consapevoli negli ultimi anni di potenziali danni ai terreni agricoli meritevoli, a seguito di un’abbondanza di partecipanti al festival che hanno abbandonato le loro tende e le loro cose al termine dell’evento. Hanno anche lanciato una campagna Don’t Pee in 2016 che ha dichiarato che i festivalgoers che si avventuravano tra i cespugli per urinare stavano minacciando la terra e il futuro del festival stesso.

Un poster per la campagna Don't Pee di Glastonbury 2016
Un poster per la campagna “Don’t Pee” di Glastonbury 2016

“Fare pipì a terra provoca inquinamento tossico della falda freatica”, afferma il sito web del festival. “Le acque sotterranee scorre nel fiume centrale Whitelake e giù per la valle per miglia intorno. La fauna selvatica e il pesce sono colpiti se 200.000 festaioli fanno pipì ovunque. L’Agenzia per l’ambiente verifica regolarmente l’acqua e ha il potere di chiudere il sito se troppe persone hanno urinato e inquinato il sito.”

Quindi ricorda che quando stai evitando la fragranza matura ed effervescente dei portaloo disponibili e fai i tuoi affari dietro un albero, stai effettivamente uccidendo il Festival di Glastonbury per sempre. Che brutta pausa per il bagno.

Visualizza altro!

Categorie: Articles

0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.