Comprendere le dinamiche della selezione dell’influenza di Una fuga immune varianti di siero di anticorpi è fondamentale per la progettazione di efficaci programmi di vaccinazione per gli animali, in particolare di pollame in cui le popolazioni di grandi dimensioni hanno un breve tempo di generazione e possono essere vaccinati, con alta frequenza. In questo rapporto, i mutanti immune-escape del virus dell’influenza aviaria A/turkey/New York/4450 / 1994 H7N2 a bassa patogenicità, sono stati selezionati trasmettendo in serie il virus in presenza di concentrazioni in continuo aumento di sieri policlonali di pollo omologhi. Le mutazioni aminoacidiche sono state identificate sequenziando il gene dell’emoagglutinina parentale (HA) e ogni 10 passaggi sia dal Sanger che dal sequenziamento profondo, e la distanza antigenica dei mutanti dal ceppo genitore è stata determinata. Progressivamente, un totale di cinque mutazioni aminoacidiche sono state osservate nel corso di 30 passaggi. Sulla base della loro assenza dal virus parentale con sequenziamento profondo, le mutazioni sembrano essersi sviluppate de novo. La distanza antigenica tra i mutanti selezionati e il ceppo progenitore aumentava man mano che il numero di mutazioni amminoacidiche si accumulava e la concentrazione di anticorpi doveva essere periodicamente aumentata per mantenere la stessa riduzione del titolo del virus durante la selezione. Questo sistema di selezione dimostra come i virus dell’influenza aviaria H7 si comportano sotto selezione con sieri omologhi e fornisce uno sguardo sulle loro dinamiche evolutive, che possono essere applicate allo sviluppo di programmi di vaccinazione che massimizzano l’efficacia di un vaccino nel tempo.

Categorie: Articles

0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.